Si può tornare in forma dopo la gravidanza

Si può tornare in forma dopo la gravidanza (?)

Come si può tornare in forma dopo la gravidanza? La fatidica domanda che prima o poi  tutte le mamme, o quasi (a meno che non siate donne dello spettacolo o dello show business o amanti di palestra&Co) si faranno a pochi mesi di distanza o più, dalla nascita del proprio cucciolo.

Io personalmente me la sono posta dopo circa un mese dalla nascita di Edoardo Andrea, mio figlio.

Innanzi tutto, bisogna considerare la forma fisica al momento del concepimento, quanti chili sono stati presi durante la gravidanza e se si sta allattando o meno.

Io per esempio, prima di rimanere incinta ero in gran forma, ma di chili in gravidanza ne avevo messi parecchi. Complice anche la pubalgia che non mi permetteva di muovermi (letteralmente), non ho potuto smaltire in passeggiate gli extra che mi concedevo e che inevitabilmente si sono fermati ovunque sul mio corpo.

Di chili ne avevo presi ben 18, ma considerato che 7/8kg si perdono con il parto (peso del bambino, liquido amniotico, placenta, ecc…), io ne avevo ancora 10/11 da smaltire.

La pancia l’ho persa subito, quasi completamente piatta dopo solo un giorno di vita di mio figlio. Considerato che questo non è la regola, avrei voluto mostrarlo soddisfatta alla mia ginecologa, che invece mi ripeteva ad ogni visita, ” scordati che la pancia dopo il parto ritornerà come era prima..!” …E invece eccola qui!

Non sono un’amante della palestra o di fitness con addominali di acciaio, mi piace camminare e correre, ma non sono una dal fisico perfetto, anzi…
Quindi non vi preoccupate, può capitare a tutti i comuni esseri viventi che la pancia ritorni al suo posto!

Ultimo punto da considerare: l’allattamento.
Come diceva l’ostetrica al corso pre -parto “chi allatta al seno deve astenersi da attività fisica eccessiva, può fare passeggiate, esercizi, ma non sport impegnativi e faticosi, che impegnano i muscoli al punto da fare entrare in circolo l’acido lattico. Il corpo deve essere impegnato nella produzione di latte e non in altre faccende!”.

Facendo alcune ricerche in internet, ho verificato quanto detto dall’ostetrica del corso: effettivamente tutti sono concordi col dire che fare sport fa bene, fa bene all’umore e aumenta l’autostima, ma è necessario limitarsi a sport con moderato sforzo fisico per evitare la produzione di acido lattico in quanto potrebbe alterare il sapore del latte. In alcuni casi, viene anche consigliato di tirarsi il latte prima della sessione di sport e appena finito, bere subito molta acqua per reintegrare i liquidi persi per non compromettere la produzione di latte.

Inoltre, l’allattamento richiede molte energie e impegno ed è inevitabile doversi ritagliare dei momenti di riposo.

Quindi se allattate, sappiate che fino a quando svolgerete questo meraviglioso compito, non potrete fare altro che astenervi da diete restrittive (anche se potete sicuramente migliorare l’alimentazione mangiando sano) e limitarvi nell’attività fisica senza fare sessioni di sport intenso.

Nel mio caso, non allattando, potevo anche ritornare a correre.

Nonostante i miei buoni propositi, i primi mesi sono stati tutt’altro che semplici: bisogna fare conoscenza, capirsi e adattarsi a questo nuovo ruolo di mamma; bisogna prendere il ritmo, bisogna capire le necessità del bambino e le proprie , bisogna trovare un equilibrio di coppia e di famiglia. Incominciare l’asilo, ritornare al lavoro, approcciarsi con i piccoli grandi problemi che si incontrano strada facendo.

Conclusione: riprendendo il mio piano alimentare e facendo sport appena riesco, mi mancano ancora sei chili da buttare giù, ma non mi abbatto! Ci vorrà probabilmente più tempo del previsto, ma l’importante è raggiungere l’obiettivo!

Consiglio: per chi riesce, consiglio di provare (perché sono perfettamente consapevole che è quasi impossibile riuscirci) a trattenersi in gravidanza, perchè per chi come me diceva “ora mangio, tanto dopo inizio di nuovo a correre e butto giù tutto”, non sa che è davvero dura recuperare la forma fisica di un tempo. Sarà il metabolismo che cambia, sarà che di botto sono invecchiata (eppure ho 31 anni e non mi sento così vecchia…), sarà la nuova routine, sarà che il tempo non è mai abbastanza (neppure per fare una doccia in pace…), ma dopo è davvero dura. È dura soprattutto trovare dei momenti da dedicare a sè stessi e ai propri interessi e mantenerli con costanza. Gli imprevisti sono l’ordine del giorno e si vive ogni momento ai 1000 all’ora.
Per chi può e per chi ha lo spazio in casa, consiglio di acquistare un tapis roulant o una cyclette o qualsiasi altro attrezzo da usare in casa: si riducono i tempi di preparazione per uscire, si può utilizzare quando il tempo è brutto e si ottimizzano i minuti che si hanno a disposizione!

In bocca al lupo!

Cosa ho fatto io?

  • ho acquistato un tapis roulant di buone dimensioni e con buon rapporto qualità/prezzo in modo che sia abbastanza duraturo e che non mi lasci a piedi dopo un mese di utilizzo (andate in un negozio specializzato se volete fare un acquisto di questo tipo, vi sapranno consigliare il prodotto giusto per le vostre esigenze o magari vi dirotteranno su un prodotto che utilizzerete più volentieri. Non acquistate comunque attrezzi che non siete sicure di usare, spendereste solo tanti soldi!);
  • ho acquistato (ahimè) dei pantaloni di un tessuto particolare che aiutano a bruciare i grassi quando si fa attività fisica e che posso utilizzare anche a correre;
  • ho cercato su internet degli esercizi da fare in casa pre o post corsa in modo da scolpire alcuni punti particolari del corpo come glutei, addominali e braccia; si fanno a casa e si svolgono in pochi minuti al giorno;
  • mi sono impegnata a fare una tabella dei giorni di corsa e a rispettarli (salvo casi particolari… ma devono essere molto particolari, non bisogna barare);
  • ho continuato a seguire il piano alimentare studiato ad hoc per me da un professionista del settore (dietista);
  • oltre al traguardo finale mi sono posta degli obiettivi intermedi da raggiungere con dei piccoli premi: in questo modo è ancora più piacevole e stimolante 🙂 ;
  • fondamentale è avere un alleato in casa che gioisce con voi e vi sprona a raggiungere i risultati: io ho mio marito e se sgarro più del dovuto (sì perché ogni tanto lo sgarro fa davvero bene!) è peggio di un mastino!

 

3 pensieri su “Si può tornare in forma dopo la gravidanza (?)

  1. alice ha detto:

    Per tutta la gravidanza non ho fatto altro che muovermi, stare in movimento da mattina a sera cosa che, devo dire, non è stata affatto difficile: tra casa da pulire e lavoro (ho lavorato fino al giorno prima che nascesse la mia bimba) il riposo è stato praticamente sempre un miraggio… ma in fondo mi andava bene così anche se, con il senno di poi…questo per dire che al parto ci sono arrivata bene: chili in più ma non tantissimi. Il difficile, effettivamente, è venuto dopo. Perchè se è vero che nel giro di una settimana 6 se ne erano già andati senza fatica (premessa: ho avuto un cesareo d’urgenza e ricovero in ospedale per una settimana, con annessi e connessi di post anestesia ecc..) per i restanti 6… tutta un’altra storia. Motivo: ho allattato fino a 10 mesi e per tutti quei 10 mesi ero sempre a corto di energie… avevo una fame paragonabile solo alla gravidanza vera e propria… l’allattamento consuma letteralmente le forze della mamma… oggi, anche se ho finito di allattare, qualche chilo in più rispetto a prima c’è ancora: con buona pace di mio marito e della mia famiglia che mi accusavano di essere troppo magra prima. e francamente, non me ne curo tanto. Ho una taglia in più, vero, ma in fondo di ginnastica se ne fa tanta a star dietro a queste piccole pesti!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...