AAA cercasi inventore seggiolino auto intelligente

È matematico. A chi non è mai capitato di mettere in auto il proprio cucciolo e tempo due minuti, cullato dai movimenti della macchina, rumori di sottofondo, temperatura ideale, pappa fatta, pannolino pulito, sole schermato… (al solo pensiero viene da dormire anche a me)… crolla in un sonno beato e profondo?

Ecco, immaginate un venerdì sera, al rientro dalla spesa, traffico, gente in macchina che non si capisce il perchè abbia preso la patente, settimana di lavoro pesante alle spalle, casa sottosopra, voglia di cucinare zero. Fatto il bagno al cucciolo, sistemato per la notte, data la pappa della sera, io e mio marito ci concediamo una pizza fuori casa, “tanto tra poco Edo si addormenta”.

Ci attrezziamo con tutto il necessario (perchè in certi casi non si sa mai): giochi per intrattenerlo al ristorante, acqua, biberon con latte (nel caso gli venisse un languorino), ciuccio, pupazzo per la nanna, borsa per il cambio.

Ci mettiamo in macchina e Edo si addormenta, “ahhh, che bello ” pensiamo noi ” possiamo mangiare tranquilli”. Arriviamo, parcheggiamo e iniziamo il trasloco di quello che ci serve: ovviamente dobbiamo anche trasferire Edo dal seggiolino dell’auto al passeggino (debitamente sistemato con lo schienale in posizione per dormire). Iniziamo lo spostamento per fare uscire Edo dalla macchina con manovre che neppure gli artificieri sarebbero così attenti e minuziosi, per fare in modo che continui a dormire beatamente e oplá, ci siamo riusciti. “Menomale!”.

Tempo di raggiungere l’entrata del ristorante all’interno di un centro commerciale e Edo si sveglia. “Arghhhhhhhhhhhhh !!!”

Ci sediamo, ordiniamo, arriva da bere, tutto ok. Edo è tranquillo con i suoi giochini, ride e scherza come sempre.

Arriva la pizza e Edo si ribella. Inizia una sinfonia di pianti e urla talmente forti che il proprietario ci guarda storti, come se potessimo magicamente ammutolire un bambino in lacrime con la semplice imposizione delle mani…

Iniziamo a passare in rassegna tutte le problematiche possibili (pannolino sporco, sete, fame, sonno, ciuccio) esaurite le quali non sapevamo più come placarlo. Alla fine, Edo ci fa capire che vuole il latte e così, ci siamo ritrovati a turno a dargli il biberon con una mano e con l’altra a tenere la forchetta in mano per mangiare.

Dopo mezz’ora di battaglie, cucciolo finalmente dorme.

Finita la cena, ci concediamo un giro all’interno del centro commerciale anche se i negozi erano ormai chiusi “non importa”, pensiamo, “giusto qualche minuto per goderci un momento insieme visto che cucciolo finalmente dorme”. Ci infiliamo in uno dei pochi negozi aperti e all’improvviso suona l’allarme antincendio e la commessa ci invita ad uscire in quanto stanno evacuando l’edificio. Vestiamo Edo alla velocità della luce (evitando di svegliarlo), quando, oramai sulla porta, ci dicono che l’allarme è rientrato.

“Pazienza, oramai stiamo uscendo, abbiamo anche vestito Edo e non si sa per quale miracolo non si è svegliato, andiamo a casa”.

Arriviamo alla macchina e si presenta il medesimo problema di quando siamo arrivati: dobbiamo riuscire a mettere Edo in macchina senza svegliarlo.

Ancora tutto imbacuccato, prendiamo le misure per farlo passare tra il seggiolino e la portiera. Stiamo attenti e procediamo con cautela: con precisione certosina facciamo passare testa, busto, sederino, gambe e lo inseriamo nel seggiolino. Poi facciamo passare delicatamente le braccia sotto le cinture e le agganciamo insieme nel bocchettone in mezzo alle gambe. In ultimo, lo svestiamo alla bene meglio per evitare che il caldo eccessivo lo faccia svegliare di soprassalto e rovinare il lavoro fatto fino a quel momento. È fatta. Improvvisamente mi balena l’idea di inventare un seggiolino intelligente che non appena ci si appoggia sopra il sederino del bambino, il sensore fa partire automaticamente le cinture che imbragano il bambino in qualsiasi posizione si trovi (stile scalatore); magari anche con una specie di ventola incorporata che nel caso in cui si è costretti a lasciare vestito il bambino eviti di farlo sudare come un maialino sullo spiedo. Tutto in autonomia. Senza necessità di impostare temperature o altro. Credo che qualsiasi mamma lo comprerebbe, e qualsiasi papà sarebbe disposto a spendere una cifra folle per rendere felice sua moglie. Eviterebbe certamente un po’ di stress quotidiano.

Nel frattempo arriviamo a casa e abbiamo lo stesso problema.

Dopo dieci minuti di studi e di preparativi e altrettanti per fare uscire Edo dalla macchina per ripetere le medesime operazioni, ma al contrario (sganciare le cinture, infilare la giacca, fare uscire testa, busto, sederino, gambe e rimettere Edo nel passeggino), mi ritrovo a pensare a chi potrebbe finanziare la ricerca e lo sviluppo della mia idea folle, ma geniale, fatta appena cinque minuti prima…. il seggiolino intelligente!).

Mentre penso, riesco ad appoggiare Edo nel passeggino per entrare, esausta, in casa.

Ultima tappa: spogliarlo e metterlo nel lettino. Una banalità di operazione, ma il minimo errore avrebbe compromesso tutto quanto.

Fatto! Edo dorme ancora e noi siamo letteralmente distrutti.

Mi metto a letto e penso e ripenso alla mia idea…e a un modo per cercare di inventarla, in giro ci sarebbero state sicuramente altre mamme con lo stesso identico problema…
Buonanotte

2 pensieri su “AAA cercasi inventore seggiolino auto intelligente

  1. alice ha detto:

    se trovi un finanziatore, metti pure schermo estraibile collegato, con varietà di video per l’intrattenimento più due simil braccia della mamma per le carezze…io muoio già di invidia per il fatto che Edo dorme almeno mezz’ora sul seggiolino!!! la mia sul seggiolino diventa iper attiva!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...