W le vacanze!! Cosa (è necessario) comprare prima di partire.

W le vacanze!! Cosa (è necessario) comprare prima di partire.

Care mamme, eccoci qui che mi ritrovo già a pensare a cosa dovrò portarmi in vacanza per il mio cucciolo.
Si perché io sono una persona precisa e pignola, una pianificatrice, non solo da quando sono mamma, sono sempre stata così.

Super organizzata anche in vacanza e soprattutto, prima della vacanza!

Ho sempre stilato una lista piuttosto dettagliata di tutte le cose da portare e da non dimenticare (!!!!) in vacanza…. Perché non si sa mai!

Eccomi allora che in vista della nostra settimana al mare di giugno, mi ritrovo a pensare cosa devo acquistare per il mio cucciolo.

Si perché sarà la sua prima volta ufficiale al mare (fatto salvo il we di Pasqua, ma di certo non abbiamo fatto vita da spiaggia) e quindi dobbiamo partire preparati!

Per prima cosa, consiglio di fare una lista delle cose da portare in generale per la famiglia (abbigliamento di mamma e papà, indumenti intimi, costumi e asciugamani, infradito, scarpe, roba più elegante per la sera, casual per il giorno, qualcosa per il dentro/fuori dalla spiaggia, medicinali di base, kit per il bagno, ecc…) e poi si passa al cucciolo.

Io per Edo ho fatto una lista tutta sua:

– abbigliamento per la spiaggia (costumi, copri costumi, ciabatte, cappellino, occhiali da sole, poncho per asciugarsi)

– attrezzatura varia per la spiaggia (giochi, canottini, rete per portare i giochi, braccioli&Co, creme solari e dopo sole, tenda da spiaggia)

– kit da bagno (pannolini, creme cambio, salviette per il cambio, teli cambio, cotton fioch, acqua fisiologica, forbicine unghie, bagno schiuma e capelli, spazzola, asciugamano bagno, phon)

– medicinali di emergenza e attrezzatura varia (cartella clinica con tessera sanitaria e elenco vaccinazioni, tachipirina in gocce, collirio occhi anti-batterico e salviettine per congiuntivite, supposte in caso di stitichezza, sciroppo tosse, balsamo gengive e fialette omeopatiche, crema per screpolature e irritazioni della pelle, garze sterili, anti-zanzare per bambini, lozione dopo puntura, aspiratore nasale + beccucci di ricambio, termometro, macchina per aerosol compatta, passeggino leggero)

– abbigliamento in generale (qui spaziamo dal body in versione smanicata e mezza manica, pigiamino estivo perché non si sa mai…. Completini canotta/maglietta e pantaloncini, qualche pantalone lungo per la sera, un paio di maglioncini, una giacca a vento, un cappellino di cotone, sciarpa sempre per la sera in caso di vento, qualche scarpina per una versione più elegante).

Una volta fatto l’elenco, controllo cosa è necessario comprare.

Individuato cosa manca, inizio ad informarmi su dove poter acquistare i prodotti e dove posso intervenire in anticipo magari risparmiando qualcosa.

Si perché se si parte per tempo, è possibile visionare accuratamente i negozi specializzati per bambini (tipo Bimbo Store, Prenatal, Chicco, ecc…) e magari anche qualche mercato rionale o festa patronale (in questo periodo ce ne sono molti anche nei we) e concludere ottimi affari.

Ci sono anche numerosi volantini con offerte del mese dove “spulciare” i prodotti scontati e limitare i costi.

In particolare, ho constatato che molte delle cose che dovrò acquistare sono proposte in sconto

Già, non ci crederete, ma in questo periodo, se si sta attenti e non ci si lascia sfuggire le occasioni, prima del grande boom estivo di partenze e quindi di miliardi di persone che corrono all’ultimo secondo per acquistare tutto il necessario per le vacanze, i negozi specializzati, per “smaltire” un po’ di flusso, applicano degli sconti proprio per limitare la grande affluenza in massa. Inoltre, ci sono i grandi negozi specializzati che mensilmente inseriscono dei prodotti “must” del periodo in promozione e per chi è attento può davvero limitare notevolmente le spese.

BENE! non mi resta che stabilire un giorno in cui fare incetta di tutto ciò che mi manca.

Ecco cosa ho deciso di acquistare per le vacanze:

– abbigliamento da spiaggia e sandaletti

– canottino per il mare

– paletta, secchiello, formine e carriola

– rete per giochi

– protezione solare e dopo sole

– antizanzare

– lozione dopo puntura’

– poncho per il mare/asciugamano

– cappellino da spiaggia

– lettino da campeggio

– tenda da spiaggia

Questo è sicuramente ciò che manca. Poi farò un piccolo controllo delle scorte che abbiamo in casa per quanto riguarda il kit da bagno e di medicinali per non rimanere senza e soprattutto per non dover correre all’ultimo minuto perché manca qualcosa.

Per quanto riguarda i costumini e i pannolini, io sono una mamma che quando si può, punta all’ecologia. Sto cercando di limitare il più possibile l’utilizzo di salviettine per il cambio e di pannolini usa e getta. Ho già fatto uso di pannolini lavabili e devo dire che fatto salvo casi particolari (come ad es. virus gastro-intestinale!) è davvero una scelta salva-ambiente. Non uso solo pannolini lavabili in alcune occasioni in quanto Edo beve molto e inzuppa letteralmente il pannolino nel giro di una sola ora e quando siamo in giro sporcherebbe tutti i vestiti in un batti baleno e spesso negozi e ristoranti non sono attrezzati per il cambio. Quindi sono ecologica a metà! In ogni caso, dedicheremo un post esclusivamente ai pannolini lavabili.

Per quanto riguarda creme solari, dopo sole e antizanzare, prima di acquistarle ho fatto una piccola ricerca sull’elenco delle sostanze di cui sono composti, evitando tutto ciò che contiene parabeni e sostanze tossiche, preferendo prodotti naturali e biologici. Sicuramente hanno un costo più elevato, ma per quanto riguarda almeno questi prodotti preferisco puntare sulla qualità risparmiando su altre cose (ad es. i pannolini e le salviette appunto!).

Ultima cosa, pensate bene a dove andrete a trascorrere le vacanze e di cosa avrà bisogno vostro figlio in base all’età. Io ad esempio per non dimenticare nulla, passo nella mente tutte le fasi di una giornata tipo: sveglia al mattino quindi cambio pannolino, asciugamano, crema cambio, body, vestiti, poi colazione con il latte, quindi latte speciale (Edo ha 9 mesi pertanto prende ancora il latte e io non lo allatto di conseguenza devo pensare ai biberon, al latte speciale e a spugna e detersivo per lavare i biberon sporchi…) poi merenda di metà mattina, poi pranzo e così via…

In questo modo, ripassando tutte le tappe e pensando a tutte le cose che uso per affrontare ogni singolo momento evito di dimenticare qualcosa 😉

Ricordatevi inoltre di informarvi (se andrete in hotel e non in una casa vacanza) se la struttura mette a disposizione delle mamme pappe e merende per il vostro cucciolo: in caso contrario, dovrete organizzarvi anche con il cibo!

E voi siete pronte a stilare la vostra lista personale?

Buona organizzazione mamme!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...