Carnevale 2016: il vestito si fabbrica in casa

Carnevale 2016: il vestito si fabbrica in casa

Care mamme, so che per alcune di voi è presto parlarne… a dire il vero è presto anche per me, ma controllando il calendario (e vedendo l’esposizione di così tanti vestiti nei negozi di giocattoli e non…) ho notato che bisogna muoversi in fretta per i preparativi… Mamme e nonne stanno già preparando chiacchere a non finire, ma del vestito ancora neppure l’ombra.
Quest’anno il carnevale arriva un po’ prestino e per chi di voi non è una patita di questa festa (ci sono persone che si preparano addirittura un anno prima), è ora di fare i conti con il vestito di carnevale dei vostri cuccioli.
Per chi non ha vestiti da “riciclare”, magari di un fratellino o una sorellina più grandi, di cuginetti o amichetti oramai cresciuti, può provare con un po’ di creatività a fabbricarlo in casa. Sì perchè non sempre si può comprare, perchè è inutile sprecare, perchè ci si può anche divertire non solo indossando il vestito di carnevale, ma anche e soprattutto, fabbricando il vestito di carnevale!
Navigando un po’ su internet ci si può davvero sbizzarrire e prendere qualche idea.
Per chi ha figli non troppo cresciuti, ovvero per chi non ha avuto il tempo di affezionarsi a qualche personaggio dei cartoni del momento, quali Frozen, Spider-man, Batman, Minion, e quant’altro, può provare a fare in casa un vestito semplice, poco dispendioso e sicuramente di impatto.
Un classico ormai da qualche anno, è il mattoncino Lego, che si può fabbricare facilmente con una scatola, dei cerchi di polistirolo o bicchieri, uno spray colorato, e un pantalone e maglia nera come colore di base.
Per le mamme più esperte e dalla spicccata manualità, si può provare con la stessa tecnica a fabbricare altre scatole, come quelle di biscotti, caramelle, chewin-gum, ecc…. oppure si può osare con la confezione di latte. Per le mamme che utilizzano la macchina da cucire o semplice ago e filo, si può provare a cucire un vestito su misura, mentre per chi ha poco tempo o vuole provare più travestimenti senza impegnare tempo e denaro su un unico soggetto, può optare per un dettaglio, come una coroncina vistosa, uno scettro, delle ali, un tutù rosa pieno di brillantini e paillettes… o ancora per i maschietti, si può fabbricare una spada, un mantello, si può creare un cappello particolare o si può anche solo acquistare qualche accessorio che può completare e rendere realistico anche il più semplice dei vestiti; ad esempio si può comprare un capello, un lazzo e un cinturone da abbinare ad un semplice paio di jeans e camicia a quadri con tanto di fazzoletto annodato intorno al collo per fare subito un vestito da cow-boy.
In alternativa, si può anche solo optare per un trucco adatto al viso, che può, da solo, fare immedesimare ogni bambino in un super eroe o trasformare magicamente ogni bambina in una splendida principessa, in un mini-pony o  in una farfalla.
Non c’è alcun limite alla fantasia e non è necessario spendere cifre folli per fare divertire i nostri figli, alle volte basta davvero poco perchè si possano sentire speciali e festeggiare il carnevale senza dover necessariamente collezionare ogni anno, vestiti costosi che non si avrà mai modo di ammortizzare.
Buona trasformazione 🙂

Immagine di copertina presa da Running with Scissors.

Vi riporto il link dell’articolo dove costruire queste simpatiche code di dinosauro:
http://www.running-w-scissors.com/2011/03/dinosaur-tails.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...