A che età è giusto iniziare a lavarsi i denti e ad andare dal dentista?

Spesso mi sono posta queste domande, soprattutto perché sono una persona attenta ai problemi legati ai denti e quindi sono molta attenta anche alla prevenzione. Così, mi sono ritrovata a chiedere informazioni al mio dentista.

Il suo parere è che non esiste una regola, non c’è un’età prestabilita in cui iniziare a curare i denti. In generale, mi ha detto che il momento più opportuno per iniziare a fare dei controlli dal dentista è quando il bambino riesce a capire bene i comandi e a rispondere in modo attivo e continuo agli stessi; quando riesce a parlare per dare indicazioni di cosa gli fa male e cosa no e quando riesce a sopportare senza innervosirsi, di stare fermo per 30 o 45 minuti su un lettino con la bocca aperta in attesa che si operi.

L’età indicativa è, a suo avviso, tra i 4-5 anni, se non di più, in alcuni casi. La cosa importante invece, è iniziare fin da subito la pulizia dei denti. Perché i denti dei bambini, nonostante siano “più forti” e resistenti dei denti che si hanno in età adulta, si cariano con più facilità, proprio perché non si puliscono spesso.

Innanzi tutto, è opportuno procurarsi l’attrezzatura giusta. In commercio esistono degli spazzolini da denti per i più piccoli, io ne ho trovato uno per i bambini dai 6 ai 36 mesi. Testina piccola, impugnatura comoda a forma di pinguino, cappuccio per preservarne l’igiene (marca Piave). Ovviamente, Edo non riesce ancora a lavarsi i denti da solo, né mi sognerei mai di lavargli i denti io con tanto di dentifricio e risciaqui. L’ho acquistato in modo che iniziasse a prendere confidenza con questo strumento, così come quando (ormai mesi fa), abbiamo affrontato lo svezzamento, ho iniziato a dargli in mano un cucchiaino mentre lo imboccavo. Lui ci giocava, lo studiava, iniziava a metterlo in bocca e vedeva come lo utilizzavo io e le maestre dell’asilo. In questo modo faceva i suoi esperimenti e iniziava a prendere confidenza e le misure su come poterlo usare.

Allo stesso modo, lui sta iniziando a studiare lo spazzolino da denti, a trovarlo sul fasciatoio quando andiamo in bagno per il cambio e inizia anche a metterlo in bocca. Ogni tanto se lo sfrega anche sui denti da solo e ride di gusto. Questo è il primo passo per abituarlo allo spazzolino. Confermato anche dal nostro dentista di famiglia.

Il secondo passo è la pulizia vera e propria. Perché se Edo ancora non riesce a gestire lo spazzolino e lavarsi i denti, dobbiamo farlo noi genitori. Il suggerimento che mi è arrivato, è quello di acquistare un guanto speciale. Un guanto ruvido, dove poter infilare solo due dita (l’indice e il medio) che raffigura un coniglietto…giusto per renderlo un pochino più simpatico ai nostri figli…

E’ un guanto studiato appositamente per i bambini per iniziare ad abituarsi ad avere qualcosa in bocca che pulisce i denti e gengive, ne stimola la crescita ed elimina i batteri che vi si formano. In alcuni casi può anche dare sollievo in caso di fastidio ai denti. Il guanto l’ho acquistato in farmacia (anche se di recente l’ho trovato in un negozio specializzato per bambini, il Bimbo Store) ed è della ditta Mum, leader nel campo di accessori per la prima infanzia (ciucci, biberon, ecc…). Bisogna utilizzarlo imbevuto di sola acqua o di colluttorio, possibilmente colluttorio che non contiene fluoro (questo perchè il fluoro è già assunto dai bambini con l’alimentazione e si consiglia di non superare una certa quantità giornaliera) e passarlo sui denti strofinando vigorosamente avanti e indietro su entrambe le arcate. In alternativa, se non si vuole acquistare il guanto (costo indicativo dai 10€ ai 15€, a seconda che di scelga il modello con il solo guantoguanto e spazzolino adatto ai bambini dai 3 mesi in su per la pulizia di gengive, palato e primi dentini), si può utilizzare una semplice garza (in modo che si sfrutti la sua ruvidità) sempre imbevuta di sola acqua o di collutorio.

Il top, sarebbe quello di pulire i denti 2 volte al giorno, mattino e sera; io per ora sto puntando ad utilizzarlo almeno una volta al giorno! E’ davvero molto difficile, ma ci provo. L’importante è iniziare ad abituare i nostri cuccioli alla pulizia dei denti, prima con la garza o il guanto e in futuro, con lo spazzolino. In modo che questa potrà diventare, da grandi, una sana abitudine.

A presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...