Lego, il tour

https://eventi.lego.com/it-it

Non avrei mai pensato di fare giocare mio figlio di 2 anni (appena compiuti il 15 agosto) con i Lego.
E non parliamo di Lego come categoria di “mattoncini da costruzione” dove possiamo includere i più “tranquilli e morbidi” Clemmy o quelli duri, ma in formato gigante.

No. Parliamo di quelli veri. Di quelli piccoli e colorati, quelli che anche io e mio marito, nati negli anni ’80, abbiamo usato e a cui ci siamo appassionati. Quelli stessi che abbiamo tenuto in garage “in attesa che Edo diventasse grande”.

Ed eccolo qui, Edo già dal primo giorno di rientro all’asilo: uno dei suoi giochi preferiti è inventare e creare con i mitici mattoncini qualcosa di suo. Qualcosa che è solo nella sua testa e che tenta di realizzare sotto gli occhi vigili e attenti di maestre, compagni di asilo e genitori.

Senza neppure mai pensare di potersi mettere in bocca uno di quei minuscoli pezzetti. Perché ogni più piccolo pezzo ha già uno spazio prestabilito nella mente di Edo. Una mente che non ha limiti né confini; una mente in cui la parola “impossibile” non esiste; una mente che crea e non ha barriere di alcun tipo.

Allora io voglio che queste strade si moltiplichino, che diventino infinite; infinite possibilità di creare, infinite combinazioni, infinite creazioni.
Per tutti gli amanti dei mitici colorati mattoncini, ecco la terza tappa del tour Lego: domenica 11 settembre a Parma (la mia città).
Buon tour Lego a tutti!!

Foto di Kenny Louie

Link alla foto

Licenza